Mantenimento fondo pensione privato con iscrizione INPS, è possibile?

Mantenimento fondo pensione privato con iscrizione INPS, è possibile?

0
0

Probabilmente in seguito a concorso straordinario saremo assegnatari di sede farmaceutica volevo chiedere siccome nel 2007 (Legge Damiano mi pare) ho scelto di entrare nel fondo integrativo di comparto (gli uffici preposti di tale fondi mi hanno detto che in altri casi – non però futuri titolari di farmacia – ma in altri settori il versamento volontario è stato mantenuto anche in uscita) non essendo INPS posso mantenerlo essendo il versamento volontario nonostante l’iscrizione obbligatoria Enpaf

Marcato come spam
Chiesta: 29 Maggio 2017 23:53
309 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Gentile Dottore,
ben trovato.
Pur con i pochi dati a mia disposizione, dovrebbe trattarsi di un Fondo di Previdenza complementare in cui negli anni ha confluito il TFR e gli eventuali contributi volontari da Lei versati.
In tal caso dovrebbe poter mantenere l’iscrizione al Fondo e proseguire con i versamenti volontari, versamenti che per il futuro saranno deducibili nell’anno in cui sono stati pagati dal reddito IRPEF integralmente fino ad un massimo di € 5.164,67.
Per gli altri aspetti generali dei Fondi di Previdenza complementare, Le posso segnalare i seguenti aspetti. La durata minima di adesione è di 5 anni. Le prestazioni erogabili possono essere la rendita, l’erogazione in forma capitale e la liquidazione in unica soluzione. E’ prevista l’anticipazione, per un importo non superiore al 75%, in circostanze particolari (acquisto o ristrutturazione casa di abitazione, spese sanitarie per malattie gravi, etc.).
La tassazione della rendita che si percepirà usufruisce di un trattamento agevolato perché sconta l’aliquota del 15% (aliquota che si riduce in caso di adesione che si protrae oltre il 15° anno dello 0,30% per ogni anno, fino ad un massimo del 6% di riduzione e fino ad un minimo del 9% di tassazione). Ad ogni modo verrà tassata sola la parte della rendita corrispondente ai contributi dedotti negli anni precedenti.
Confidando di averLe fornito utili indicazioni, restando a disposizione per chiarimenti e delucidazioni, Le auguro un meraviglioso proseguimento di settimana.

Cordiali saluti

Silvia Di Domenico
Dottore Commercialista
Revisore Legale

Marcato come spam
Pubblicato da Silvia Di Domenico
Risposta: 29 Maggio 2017 23:54

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.