Nomina a direttore farmacia: quali cambiamenti contrattuali?

Nomina a direttore farmacia: quali cambiamenti contrattuali?

0
0

Dopo cinque anni di lavoro come farmacista in una farmacia comunale, mi è stato offerto il ruolo di direttore con un aumento di stipendio ma con maggiori responsabilità. Vorrei capire quali cambiamenti contrattuali dovrei aspettarmi e come negoziare al meglio le condizioni del nuovo ruolo.

Marcato come spam
Domanda del 6 Febbraio 2024
226 viste
0
Domanda Privata

La figura del direttore di farmacia implica il possesso del potere decisionale nell’ambito dell’organizzazione della stessa. A tale potere, come riferito nel quesito, corrispondono maggiori responsabilità e, di conseguenza, una retribuzione legata a questi elementi.

L’inquadramento previsto per il direttore di farmacia è il livello 1° Super e allo stesso verranno affidati la gestione sanitaria, tecnica e commerciale della farmacia oltre alla gestione del magazzino e del personale di servizio.

Il cambiamento contrattuale, quindi, prevederà nuove e più ampie responsabilità (ben individuate dal Ccnl di riferimento) ottenendo, allo stesso tempo, maggiore retribuzione e possibilità di negoziazione della stessa ricorrendo, ove ne dovessero ricorrere i presupposti, alla determinazione e al riconoscimento di un superminimo attribuito ad personam.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 6 Febbraio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.