Permessi farmacista sono validi anche in caso di terapie mediche?

Permessi farmacista sono validi anche in caso di terapie mediche?

0
0

Lavoro come farmacista in un’azienda speciale farmacie comunali. Esistono permessi particolari per terapie mediche assimilabili alla malattia – ovviamente avrei un giustificativo dalla struttura presso la quale le effettuo – o bisogna utilizzare i normali permessi retribuiti?

Marcato come spam
Domanda del 24 Marzo 2023
236 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 11 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Si premette che, a norma del Ccnl per i dipendenti delle imprese gestite o partecipate dagli enti locali esercenti farmacie, parafarmacie, magazzini farmaceutici all’ingrosso e laboratori farmaceutici, nel caso di interruzione del servizio dovuto a malattia o infortunio non sul lavoro il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto di lavoro per 16 mesi – per anzianità fino a tre anni di servizio – o di 24 mesi per anzianità oltre tre anni di servizio.

Non risultano esserci permessi specifici per detta terapia, tuttavia si ritiene che, se la terapia stessa è assimilabile alla malattia – debitamente documentata dal medico curante e dalla struttura ospitante –, si possa usufruire della procedura prevista in caso di malattia.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 24 Marzo 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.