Posso chiedere disoccupazione da Inps e Enpaf dopo licenziamento?

Posso chiedere disoccupazione da Inps e Enpaf dopo licenziamento?

1
0

In seguito a licenziamento contratto farmacista collaboratore oltre a richiedere disoccupazione Inps, posso chiedere disoccupazione Enpaf? Quali sono i termini, i requisiti e le modalità per inoltrare la domanda?

Marcato come spam
Domanda del 16 Maggio 2024
207 viste
0
Domanda Privata

Il farmacista dipendente che si trovi in stato di disoccupazione involontaria – a seguito di licenziamento – può chiedere all’Inps la prestazione economica mensile a sostegno (Naspl) a condizione che si siano versati contributi nei quattro anni precedenti all’inizio della disoccupazione. Il diritto alla percezione decorre a partire dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda viene presentata entro l’ottavo giorno. Dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se presentata dopo l’ottavo giorno successivo alla cessazione.

L’Enpaf non eroga indennità di disoccupazione ma consente, a coloro i quali si trovino nella condizione di temporanea e involontaria disoccupazione, la facoltà di chiedere la riduzione del contributo previdenziale base nella misura massima dell’85% o il versamento del contributo di solidarietà per un periodo massimo complessivo di cinque anni contributivi. Decorsi i cinque anni lo stesso Ente applicherà d’ufficio la riduzione del contributo al 50%.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 16 Maggio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.