Prestazione occasionale farmacista, quale è la remunerazione da riconoscere?

Prestazione occasionale farmacista, quale è la remunerazione da riconoscere?

20
0

Desideravo sapere nel caso di prestazione occasionale della durata di 8 ore lavorative, quale sarà la remunerazione che devo riconoscere al collega?

Marcato come spam
Chiesta: 17 Maggio 2015 11:24
2522 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

7
Domanda Privata

Chi, per poter esercitare la professione, deve essere iscritto in un albo professionale, è tenuto ad aprire la partita IVA anche per una mera prestazione occasionale.
Il farmacista può in ogni caso effettuare anche una prestazione di lavoro accessorio retribuita con i famosi voucher.
Il compenso del lavoro accessorio è orario e legato alla durata della prestazione lavorativa, e comunque per un’ora di lavoro si possono erogare anche più voucher.
Ci sono tuttavia dei limiti all’utilizzo del lavoro accessorio rappresentati dal reddito percepito dal prestatore di lavoro (€ 2.020,00 netti annuali) e dai giorni di lavoro (30 annuali).

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 17 Maggio 2015 11:25

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.