Retribuzione turno notturno a chiamata: come fare il calcolo?

Retribuzione turno notturno a chiamata: come fare il calcolo?

0
0

Svolgo servizio notturno a chiamata due volte al mese dalle 23 alle 8:30. Il Ccnl per i dipendenti da farmacia privata regola i fattori retributivi connessi alla reperibilità in caso di servizio notturno stabilendo una maggiorazione della retribuzione del 10%.
– Il 10% su quanto è calcolato? Solo sulle 9 ore e mezza di servizio notturno?
– È possibile svolgere servizio notturno a chiamata lavorando comunque le 8 ore sia il giorno prima che il giorno dopo?

Marcato come spam
Domanda del 26 Marzo 2024
209 viste
0
Domanda Privata

Il Ccnl per i dipendenti da farmacia privata, all’art. 21, stabilisce che è considerato lavoro notturno quello prestato tra l’ora di chiusura serale e l’ora di apertura mattutina. Le maggiorazioni sulla retribuzione stabilite agiranno, pertanto, sul numero delle ore lavorate tra la chiusura e la riapertura del giorno dopo.

Il farmacista ha diritto ad un riposo settimanale di 24 ore consecutive e, se richiesto a causa di turno stabilito dalle Autorità, il dipendente dovrà svolgere il servizio notturno dovendo comunque aver garantito un minimo di 11 ore consecutive di riposo.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 26 Marzo 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.