Ritardato pagamento stipendio: posso dimettermi per giusta causa?

Ritardato pagamento stipendio: posso dimettermi per giusta causa?

0
0

Come farmacista 1° livello farmacie private, vi contatto in merito alla continua retribuzione dello stipendio in ritardo con continui disagi a quelle che sono le normali spese sostenute durante il mese nonché pagane go che scadono con una data prestabilita. Adesso vi chiedo se è possibile dimettermi per giusta causa dati i continui ritardi che di verificano ogni mese e da che giorno si può considerare ritardo nel Ccnl farmacie private.

Marcato come spam
Chiesta: 13 Luglio 2022 9:51
853 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 4 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il termine per il pagamento dello stipendio generalmente viene concordato tra datore e dipendente al momento della sottoscrizione del contratto di assunzione; il CCNL di riferimento non stabilisce una data specifica entro la quale erogare lo stipendio ma, generalmente, lo stipendio deve essere corrisposto al più tardi entro i primi 10 giorni del mese successivo alla competenza.

Se il ritardo è sistematico (comportamento reiterato nel tempo) andando oltre il periodo sopra citato e in ritardo di almeno due mensilità, si ha la possibilità di dimettersi per giusta causa; in questo caso le dimissioni hanno effetto immediato senza necessità di dare preavviso.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta: 13 Luglio 2022 9:51

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.